Proteggersi contro i furti – semplici accorgimenti aiutano a prevenirli


Il numero dei furti in appartamento aumenta di anno in anno, tanto che i sistemi di protezione stanno diventando sempre più popolari. In molti casi infatti, i ladri riescono ad entrare negli appartamenti usando metodi molto rudimentali, come l'uso di cacciaviti o cavachiodi. Di solito non sono necessari strumenti più sofisticati, visto che i ladri conoscono molto bene i punti deboli di case e appartamenti.

Molti furti possono essere evitati seguendo semplici regole. Per la maggior parte ladri si intrufolano negli appartamenti attraverso porte poco sicure o finestre lasciate aperte. Secondo l' esperienza della Polizia, rendere la vita difficile ai ladri, paga in termini di sicurezza. Un ladro professionista in 15 secondi riesce ad entrare in un appartamento. Quando ci mette di più di solito abbandona il tentativo, perché diventerebbe troppo pericoloso.

Un diffuso errore di valutazione é quello secondo cui i ladri preferiscono colpire nelle ore notturne. In realtà la maggior parte dei furti avviene durante il giorno. Anche le vacanze estive non aumentano questo rischio. I dati ci dicono che la maggior parte dei furti si svolge infatti durante la stagione fredda, soprattutto nei condomini.

Suggerimenti per proteggersi contro i furti sono forniti dalla brochure "Casa Sicura – Occhio ai furti" edita dal Centro Tutela Consumatori Utenti, ora disponibile anche online.


Contributi per proteggersi dai furti

Per chiunque, entro la fine dell'anno, adotti misure per proteggersi dai ladri, come ad esempio installare un sistema di allarme, una porta blindata o una griglie alle finestre, sono previste detrazioni fiscali del 50%.

Ulteriori informazioni sulle detrazioni fiscali si trovano nel foglio informativo "Contributi nel settore edilizio" e nella “Guida alle agevolazioni fiscali” disponibile presso il Centro Tutela Consumatori Utenti.

like-512_0.png

like-512_0.png

Top