Wintergarden (serra solare) in Alto Adige

La serra solare per risparmiare energia

Le serre solari (anche verande, giardini d'inverno o wintergarden) costituiscono un'interessante soluzione architettonica per risparmiare energia. Se però sono progettate o utilizzate in maniera non corretta, possono produrre l'effetto contrario a quello desiderato. Nei casi peggiori può verificarsi addirittura un aumento dei consumi energetici, come accade ad esempio quando la serra è riscaldata lasciando aperta la porta di comunicazione con il soggiorno.

A tale riguardo è importante rammentare che solo una serra priva di sistema di riscaldamento contribuisce effettivamente al risparmio energetico.

In linea generale, le serre solari riducono le dispersioni di calore per trasmittanza dell'edificio. Grazie allo sfruttamento passivo dell'energia solare, possono limitare anche le perdite dovute alla permeabilità all'aria dell'involucro edilizio.

In questo caso il risparmio è tanto maggiore, quanto più alta è la temperatura all'interno della serra rispetto alla temperatura esterna.

Bisogna però considerare anche che la presenza di una serra impedisce ai raggi solari di colpire direttamente la parete retrostante, riducendo così gli apporti di calore attraverso le finestre.

Il risparmio di energia conseguibile grazie alla realizzazione di una serra dipende in misura consistente dalla qualità energetica dell'edificio. Nelle case a basso consumo energetico, ad esempio, è assai limitato sia perché l'involucro edilizio già previene le dispersioni termiche, sia perché la serra riduce drasticamente gli apporti di calore attraverso l'irradiazione diretta delle finestre.

Il risparmio di energia aumenta invece nel caso di edifici vetusti che non sono stati sottoposti ad alcuna riqualificazione energetica.

Prima di realizzare una serra solare, è importante valutare bene il rapporto tra i costi di tale intervento, generalmente non trascurabili, e i reali benefici in termini di risparmio energetico.

In molti casi, dal punto di vista economico, può essere più conveniente optare per il miglioramento dell'isolamento termico delle pareti esterne.
 

Esclusione dal calcolo della cubatura

Ai sensi della legge urbanistica provinciale, la costruzione di una serra solare o wintergarden è considerata una misura per il contenimento dei consumi energetici. Se nella sua esecuzione vengono rispettate le distanze previste dal Codice Civile, allora la sua superficie non viene inclusa nel calcolo della cubatura. Affinché la serra non faccia cubatura, deve soddisfare anche i requisiti tecnici di seguito illustrati.
 

Requisiti tecnici

Per non essere inclusa nel calcolo della cubatura, la serra deve essere costruita su un edificio già esistente alla data del 12 gennaio 2005. Per lo sfruttamento passivo dell’energia solare il wintergarden deve avere un’esposizione verso sud (tollerenza 60 gradi). La parete esterna su cui viene costruita deve altresì presentare una massa tale da garantire la capacità di accumulo di calore, mentre i locali retrostanti devono essere termicamente separabili. La distanza tra la parete esterna dell'edificio e la parte vetrata della serra non può essere superiore a 3,50 metri. In ogni caso deve essere garantita la trasmissione del calore all'interno dell'edificio.
Allo stesso modo la serra non può essere dotata di sistema di riscaldamento e la sua superficie lorda non può essere superiore all'8% della superficie lorda di piano della porzione materiale interessata.

Sempre ai fini del calcolo della cubatura, la superficie lorda di piano della serra può in ogni caso raggiungere i 9 m², mentre non deve superare il limite di 30 m².

Tutte le parti strutturali della serra devono essere sufficientemente isolate e presentare i seguenti coefficienti di trasmissione del calore (valori U):

parti strutturali Uf ≤ 2,0 W/m²K
parti vetrate Ug ≤ 1,1 W/m²K.

Infine, la superficie vetrata non può essere inferiore al 70% della facciata della serra.
.

Situazione al
09/2016

like-512_0.png

like-512_0.png

Top