Consigli pratici per risparmiare energia

Il consumo annuale di elettricità in una famiglia dipende dal numero, dall'età, dall'efficienza e dalle ore di utilizzo degli elettrodomestici, ma anche dal numero e dalle abitudini dei componenti del nucleo familiare.

Controllando sistematicamente questi consumi, ad es. mediante una scheda specifica e un impiego oculato degli apparecchi elettrici, si può già risparmiare qualcosa senza dover fare grandi investimenti.
 

Consigli di risparmio energetico


In generale:

  • abituarsi a risparmiare corrente utilizzando in modo razionale gli apparecchi;
  • acquistare elettrodomestici a basso consumo energetico;
  •  utilizzare apparecchi di illuminazione a basso consumo energetico; lampadine a basso consumo energetico;;
  • spegnere gli apparecchi quali radio, televisore ecc. dall'interruttore principale, senza lasciarli in stand-by (lucina rossa accesa);
  • collocare frigorifero e congelatore in un luogo fresco;
  • acquistare frigoriferi e congelatori proporzionati al fabbisogno del nucleo familiare;
  • utilizzare lavatrice e lavastoviglie solo a pieno carico;
  • inumidire bene i panni prima di stirarli.


Cucinare con piastre e forni elettrici:

  • collocare pentole e padelle sulla piastra di dimensioni proporzionate al loro diametro;
  • durante la cottura, coprire pentole e padelle con il coperchio;
  • spegnere la piastra e il forno elettrico un po' prima della fine cottura, al fine di sfruttare il calore residuo;
  • utilizzare la pentola a pressione;
  • preriscaldare il forno solo per il tempo strettamente necessario.

Quanta corrente consumano i miei elettrodomestici?

Per avere un'idea dei consumi energetici dei propri elettrodomestici bisogna leggere bene i documenti tecnici che li accompagnano. In caso di acquisto di nuovi apparecchi, inoltre, è bene scegliere anche tenendo conto dei dati contenuti nell'"etichetta energetica". Se questa etichetta non è presente sugli apparecchi di cui già disponiamo, esistono vari siti internet che forniscono informazioni sui consumi di talune marche.


Altri sistemi per verificare i consumi energetici degli apparecchi elettrici sono l'uso di un misuratore di consumo elettrico (in vendita nei negozi di prodotti elettrici, in noleggio nel Centro Tutela o disponbilie in alcuni comuni) o il nuovo contatore elettronico fornito dall'azienda dell'elettricità.

Avvertenza:
L'efficienza e i consumi degli elettrodomestici possono essere misurati personalmente con l'ausilio di un apposito apparecchio, noleggiabile gratuitamente presso il Centro Tutela Consumatori Utenti a Bolzano (via Brennero 3) o a Brunico. Il noleggio dura una settimana; è richiesta una cauzione di € 30,00.
Per motivi organizzativi si prega di prenotare l'apparecchio telefonicamente.
Bolzano 0471 941465: mercoledì e giovedì 10.00-12.00 e 15.00-17.00
Brunico 0474 551022: lunedì 9.00 – 12.00 e 14.30 – 18.00 martedì e giovedì 9.00 – 12.00

Alcuni comuni dell'Alto Adige (soprattutto quelli del Burgraviato) forniscono ai propri cittadini un misuratore di consumo elettrico gratuito. Basta chiedere nel proprio comune.

Consum medi annuali

La seguente tabella aiuta a individuare in modo semplice e rapido il consumo medio annuo di energia elettrica in una famiglia.
 

tabella-energia.pngI dati contenuti nella tabella si riferiscono a famiglie con consumi medi e ad apparecchi di circa 8 anni d'età.

Sommando i dati relativi ai singoli apparecchi si ottiene il consumo medio annuo di energia elettrica in una famiglia. Confrontando tale risultato con i propri consumi effettivi, deducibili dalla bolletta dell'elettricità o dalla scheda di controllo dei consumi energetici (v. sotto), è possibile capire se si consuma tanta o poca corrente.

Per determinare il consumo medio annuo di energia elettrica in casa propria si può utilizzare anche il tool disponibile sul sito www.energybox.ch
 

Scheda di controllo dei consumi energetici

La scheda permette di fare una statistica e ottenere un quadro esauriente dei propri consumi di elettricità, gas e combustibile per riscaldamento.
Questo strumento permette di individuare ed eliminare rapidamente eventuali aumenti improvvisi dei consumi energetici. Se i consumi non vengono annotati sistematicamente, ci si accorgerà delle anomalie solo all'arrivo della prossima bolletta o quando il serbatoio del gasolio si svuota più rapidamente del solito. In tal caso, però, i consumi in eccesso bisognerà pagarli comunque. La scheda di controllo serve perciò anche a evitare spese inutili.
La scheda può essere scaricata gratuitamente dal sito del CTCU oppure ritirata direttamente presso la sede del Centro.
 

Ulteriori informazioni

www.centroconsumatori.it
www.energybox.ch
 

 

Situazione al
09/2018

like-512_0.png

like-512_0.png

Top