Finanziamenti, contributi e tasse

Novità

12.04.2018
02.02.2018
02.02.2018

Proroghe, novità e modifiche delle detrazioni per il recupero edilizio, risparmio energetico, bonus mobili e bonus verde


La legge di Bilancio 2018 conferma in gran parte l'impianto delle detrazioni fiscali in materia di ristrutturazione edilizia e di risparmio energetico, già operativo nell'anno 2017, apportando alcune modifiche in termini di percentuali detraibili e introducendo anche alcune interessanti novità.



weiterlesen
20.01.2018
20.01.2018

E' possibile di nuovo presentare domanda

Dal 1° gennaio si può nuovamente presentare domanda di contributo provinciale per tutta una serie di misure volte al risparmio energetico e per l’utilizzo di fonti di energia rinnovabili. Le domande devono essere inoltrate all’Ufficio Risparmio energetico entro e non oltre la fine di giugno.

 



weiterlesen
04.10.2017
21.07.2017
12.07.2017
19.05.2017
03.03.2017
17.02.2017
17.02.2017

L'incentivo è prorogato fino al 31.12.2017

 

La detrazione fiscale viene riconfermata dal decreto-legge „Milleproroghe“, n. 244 del 30 dicembre 2016, complemento della legge di bilancio 2017, approvato dal Senato il 16.2.2017. Il testo passerà ora alla Camera, per l'approvazione definitiva entro fine febbraio 2017.



weiterlesen
25.01.2017
25.01.2017

L'anno 2017 porta con sé alcune importanti novità nell'ambito del risparmio energetico, consistenti nell'aumento degli standard qualitativi per le nuove costruzioni. Con buon gradimento sono state accolte anche le proroghe e, in alcuni settori, addirittura gli aumenti delle detrazioni fiscali previste per il recupero edilizio.

Bonus cubatura



weiterlesen

Foglio informativo

Possibilità di rimunerazione dell’energia fotovoltaica


Il Quinto Conto Energia con i rispettivi incentivi si è concluso con il 6 luglio 2013: l’importo previsto di 6,7 miliardi di euro si è esaurito.

A partire da tale data, per le nuove costruzioni, le persone private possono usufruire soltanto del cd. “scambio sul posto”, oppure vendere l’energia fotovoltaica.

Per gli edifici già costruiti, invece, è possibile detrarre dall’imposta sul reddito il 50% dei costi per l’installazione di un impianto fotovoltaico.
 

Incentivo statale per pompe di calore, collettori solari termici e generatori di biomassa


Il relativo decreto ministeriale (Ministero dello Sviluppo Economico) del 28 dicembre 2012 è entrato in vigore il 3 gennaio 2013. l 31 maggio 2016 sono entrate in vigore alcune novità e facilitazioni (Decreto del 16 febbraio 2016 – GU. n. 51 del 02.03.2016).

Per i privati e i condomìni, il nuovo sistema (Conto termico 2.0) prevede incentivi fino al 65% per la produzione di energia termica da fonti rinnovabili.
 

La serra solare per risparmiare energia

Le serre solari (anche verande, giardini d'inverno o wintergarden) costituiscono un'interessante soluzione architettonica per risparmiare energia. Se però sono progettate o utilizzate in maniera non corretta, possono produrre l'effetto contrario a quello desiderato. Nei casi peggiori può verificarsi addirittura un aumento dei consumi energetici, come accade ad esempio quando la serra è riscaldata lasciando aperta la porta di comunicazione con il soggiorno.

Le agevolazioni concesse nel settore edile si distinguono secondo le seguenti categorie:

  • incentivi provinciali per interventi di risparmio energetico e l’utilizzo di fonti rinnovabili
  • bonus fiscale: prefinanziamento della Provincia
  • agevolazioni provinciali per la costruzione, il risanamento o l'acquisto della prima casa (edilizia abitativa sovvenzionata)
  • detrazione IRPEF per la ristrutturazione di fabbricati (50%, 36%)
  • detrazione fiscale per la riqualificazione energetica (65%, 75%)
  • agevolazione statale: conto termico

Vademecum destinato a tutti coloro che si accingono a stipulare un finanziamento per acquistare o costruire casa

A cosa bisogna prestar attenzione?

1. Prima domanda da porsi: quanto posso arrivare a pagare di rata ogni mese oppure ogni semestre, considerando il mantenimento di un tenore di vita quantomeno „dignitoso“? Il calcolo-base fondamentale da eseguire è il seguente:

I sistemi di informazioni creditizie (SIC), già "centrali rischi private"

Avete richiesto un prestito in banca o ad una finanziaria e avete avuto qualche problema nel restituirlo? Beh allora state pur certi che il vostro nominativo è finito in qualche banca dati che rileva i “rischi finanziari”.

like-512_0.png

like-512_0.png

Top