Sicurezza e qualità alimentare

Novità

01.09.2017
24.08.2017
13.09.2016
31.08.2016
31.08.2016

Da dicembre 2014 in tutta l'Unione Europea vige l'obbligo di segnalare gli allergeni. Anche nella ristorazione e nelle mense gli ospiti devono venir informati della presenza di allergeni eventualmente contenuti negli alimentari trattati e quindi nei pasti confezionati. Dal 1° settembre scatta per gli esercenti in provincia di Bolzano l'obbligo di esporre anche un documento scritto a riguardo, nonché quello di istruire in maniera adeguata il proprio personale affinché lo stesso possa informare a voce i clienti del locale.

Foglio informativo

Il latte è un alimento essenziale perché ricco di elementi nutritivi indispensabili all'organismo umano: proteine, sali minerali, vitamine idro e liposolubili. Il latte e i suoi derivati sono la principale fonte di calcio.
 

Elementi nutritivi contenuti nel latte

Composizione media per 100 g di latte intero (min. 3,5 % di grassi):

 

Le nostre abitudini alimentari si modificano molto rapidamente, da una distribuzione regionale, la moda di mangiar pesce ha portato prodotti ittici da tutto il mondo sulla nostra tavola. Il consumo di pesce in generale ed in particolare di gamberi non porta però solo vantaggi, come un notevole apporto proteico con pochi grassi, bensì anche alcuni svantaggi, che rendono insicuri i consumatori. Tre tipi di problemi dovrebbero far riflettere i consumatori in relazione al consumo di pesce e di gamberetti.

Chi non conosce quelle macchie colorate che si formano talvolta sul pane, la marmellata o altri cibi? Forse, però, non tutti sanno che queste muffe possono sviluppare pericolosi veleni, le cosiddette micotossine.

E allora, che fare quando la muffa compare sugli alimenti? Occorre buttare via tutto o basta recidere la parte contaminata?

Quando i maccheroni camminano

Il problema si ripresenta ogni estate: è alta stagione per i parassiti delle scorte alimentari. Le temperature estive caldoumide ne favoriscono una veloce propagazione e da pochi esemplari di partenza improvvisamente ci si trova di fronte ad una moltitudine di parassiti.

Pasqua senza uova colorate non sembra quasi immaginabile. Pare infatti che l'usanza di dipingere le uova sia più antica della stessa festa cristiana e che risalga a una cerimonia primaverile con cui i Germani celebravano la dea Eostrea. Pare infatti che l'usanza di dipingere le uova sia più antica della stessa festa cristiana e che risalga a una cerimonia primaverile con cui i Germani celebravano la dea Eostrea.

Informazioni sull’allevamento delle galline ovaiole

Le uova di gallina hanno ormai tradizione in ogni cucina; ben di rado ci si decide però a chiedere ragguagli sulle condizioni di vita della galline ovaiole che ogni giorno ci fanno avere l’uovo per la prima colazione. Diverse forme di allevamento rispettano le condizioni naturali di questa specie animale, mentre altre non ne tengono assolutamente conto.

Oggi si riscontrano tre diverse modalità di allevamento dei polli ovaioli, di seguito brevemente illustrate.

I bambini in genere provano una repugnanza naturale nei confronti dell'alcool. Già l'odore li fa storcere il naso. Questo meccanismo di difesa li protegge da esperienze premature con la droga alcool. Adulti responsabili danno il loro appoggio all'astinenza infantile, per esempio evitando di usare l'alcool quando cucinano per dei bambini. In questo caso non si usa il vino rosso per bagnare la carne, non si mette il rum nella torta e nemmeno il liquore nei biscotti di Natale.

Chi va al mare, di solito mangia volentieri del pesce. Anche i tirolesi più convinti dimenticano i loro canederli, se nella lista dell‘albergo sul Adriatico trovano del pesce fresco. Ma il fatto di mangiare pesce comporta due problemi. Da un lato molti pesci sono inquinati da veleni ambientali e dall‘altro non ci sono più abbastanza pesci, visto che quasi tre quarti di tutte le speci sono minacciate, perché l‘uomo pesca più pesci di quanti i mari ne producano.

L'acido citrico ormai ha poco a che fare con i limoni. Con l'ausilio della tecnologia genetica è piuttosto prodotto da un determinato tipo di muffa, che oltre all'acido citrico può produrre anche pigmenti artificiali e esaltatori di sapidità, a seconda dei geni che gli vengono impiantati. Per i soggetti allergici in questo modo la situazione sul mercato alimentare diventa sempre meno trasparente, mentre l'uso massiccio di acido citrico può dannegiare i denti.

Mangiare pesce in sostanza fa bene, perché il pesce di mare fornisce proteine preziose, più iodio di ogni altro alimento e omega 3 acido grasso. Così buone erano le intenzioni della natura nei nostri confronti. Ma visto che le nostre intenzioni nei confronti della natura negli ultimi decenni erano meno buone, il mangiar pesce comporta ora due problemi: per prima cosa molti pesci sono talmente inquinati che mangiarli è tutt‘altro che sano. E secondo noi uomini come al solito siamo stati insaziabili ed abbiamo talmente esagerato col mangiare pesce che molte specie sono seriamente minacciate.

Dal 18 aprile 2004 vige una nuova regolamentazione per l'etichettatura dei cibi transgenici.

Le nuove etichette devono indicare se un prodotto contiene ingredienti geneticamente modificati. Tale informazione può risultare determinante ai fini della libertà di scelta da parte del consumatore.
 

Qui da noi le banane sono un frutto molto apprezzato, specialmente nella stagione fredda, quando i nostri alberi non producono alcun frutto. Le banane fanno bene, si dice, contengono vitamine e sostanze minerali e forniscono energia.
Ma dal punto di vista del "consumo sostenibile" (ecologia + rispetto dei diritti umani) la produzione e il commercio di banane rappresentano un grosso problema.
Circa 50 milioni di tonnellate di banane vengono prodotte ogni anno per il mercato europeo. Provengono quasi tutte dall'Amercia Centrale, soprattutto dal Costa Rica e dall'Honduras.

I produttori dell'acqua minerale ci vendono la loro acqua suggerendoci come risultato del suo consumo maggiore efficienza, salute e bellezza. Il messaggio degli strateghi del marketing sembra funzionare.

Ma dev'essere necessariamente dell'acqua minerale o può bastare l'acqua del rubinetto? È confrontabile la qualità dell'acqua minerale a quella dell'acqua normale, giustifica la differenza di qualità il prezzo nettamente più alto (in media fino al 330 per cento)?
 

like-512_0.png

like-512_0.png

Top