Principali clausole e condizioni del contratto assicurativo

Clausole e condizioni essenziali:

  • massimale pari ad almeno 2.000.000 di euro;
  • percentuale dei lavori ceduti in subappalto (anche il 100%);
  • premio in rata unica per l’intera durata dei lavori;
  • scadenza della polizza a fine lavori senza obbligo di disdetta;

Devono risultare operanti le seguenti condizioni particolari:

  • danni a terzi derivanti dalla proprietà dei fabbricati;
  • si considerano “terzi” le persone che prendono parte ai lavori a qualsiasi titolo
  • (sub-appaltatori e loro dipendenti, dipendenti, prestatori d’opera saltuari, ecc.);
  • danni da carico e scarico;
  • danni alle condutture ed agli impianti sotterranei;
  • danni da cedimento o franamento del terreno;
  • danni a cose trovantisi nell’ambito di esecuzione dei lavori;
  • danni causati dalle persone che prendono parte ai lavori a qualsiasi titolo (subappaltatori e loro dipendenti, dipendenti, prestatori d’opera saltuari, ecc.);
  • danni da interruzioni o sospensioni di attività;
  • committenza veicoli;
  • operazioni accessorie;
  • macchine operatrici a motore (escluso rischio circolazione);
  • mezzi meccanici di terzi;
  • danni ad autoveicoli di terzi;
  • danni a cose nell’ambito di esecuzione dei lavori;
  • danni a cose altrui derivanti da incendio di cose dell’assicurato (o dallo stesso detenute);
  • danni da furto perpetrato usando ponteggi eretti per i lavori;
  • responsabilità personale di tutti i partecipanti ai lavori;
  • detenzione ed impiego di esplosivi;
  • lavori di ristrutturazione, sopraelevazione e demolizione in fabbricati occupati;
Situazione al
08/2014

like-512_0.png

like-512_0.png

Top